Per non dimenticare

Un progetto ideato da DIESIS e ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti) e realizzato nei laboratori della Cooperativa Bes di Milano.

Il progetto coinvolge otto giovani con sindrome di Asperger o autismo ad alto funzionamento, di età compresa tra i 18 anni e i 35 anni, residenti a Milano e provincia.

“Per non dimenticare” è il naturale proseguimento del progetto LAB FOR LAV, che terminerà a fine dicembre 2019, finanziato con il contributo dell’8 per mille della Chiesa Valdese.

Anche il progetto “per non dimenticare” ha il sostegno economico dell’8 per mille della Chiesa Valdese e vede la partecipazione del Comune di Milano (attraverso il CELAV) e di altre Fondazioni.

I ragazzi e le ragazze partecipanti riceveranno borse lavoro per tutto il periodo del progetto (dai sei agli otto mesi).

Questo progetto vuole rispondere al bisogno di autonomia (personale e lavorativa), che per le persone con disabilità non vuol dire solo acquisire alcune competenze, ma riconoscersi adulti indipendenti e sentirsi tali, aumentando sempre più le capacità di integrare le proprie competenze con quelle degli altri, riuscendo, se necessario, a chiedere aiuto.

Obiettivo del progetto, di grande impegno e valore sociale, è l’inserimento in un unico database di tutte le informazioni disponibili di circa 40.000 deportati italiani politici nei Lager nazisti tra il 1943 e il 1945 al fine di conservare la memoria delle vittime del nazifascismo.
ANED cerca di raggiungere i propri obiettivi statutari proprio aiutando l’inclusione e la partecipazione di persone che spesso sono discriminate nel mondo del lavoro, avendo appreso dall’esperienza dei superstiti dei campi nazisti fin dove hanno condotto, in passato, le discriminazioni, il razzismo e il pregiudizio.

Al termine del progetto, DIESIS continuerà ad accompagnare le famiglie e i/le giovani nella ricerca di un futuro personale, sociale e lavorativo il più possibile integrato, fornendo il sostegno necessario per individuare le proposte migliori.